indice . . .

La poesia della velocita’

Posted: Febbraio 23rd, 2009 | Author: | Filed under: alfabetica, larsen, succede che... | No Comments »
Sono passati 100 dal manifesto del futurismo di Marinetti…
L’esaltazione dell’automobile fa oggi a pugni con lo scemio di questo mondo che la religione automobilistica ha prodotto, le lodi del patriottismo e del militarismo portano le cicatrici del secolo piu’ sanguinario che l’umanita’ abbia mai vissuto…
eppure c’e’ ancora tanto che vale oggi piu’ che mai dello slancio futurista. una critica radicale che trova purtroppo attualita’ ancora oggi, a un secolo da marinetti e a piu’ di 30 anni da johnny rotten…
ancora di piu’ nell’opprimente quiete di un paese e di una citta’ che dell’immobilismo han fatto ragione di vita.

 

 

 

La letteratura esaltò fino ad oggi l’immobilità penosa, l’estasi ed il sonno. Noi vogliamo esaltare il movimento aggressivo, l’insonnia febbrile, il passo di corsa, il salto mortale, lo schiaffo ed il pugno…

È dall’Italia che noi lanciamo per il mondo questo nostro manifesto di violenza travolgente e incendiaria col quale fondiamo oggi il FUTURISMO perché vogliamo liberare questo paese dalla sua fetida cancrena di professori, d’archeologi, di ciceroni e d’antiquari. Già per troppo tempo l’Italia è stata un mercato di rigattieri. Noi vogliamo liberarla dagli innumerevoli musei che la coprono tutta di cimiteri…


ne leggeremo ovunque e ne sentiremo ovunque di futurismo quest’anno.
meglio che niente, di questi tempi.

io, a un secolo di distanza da marinetti, preferisco pero’ festeggiare pescando un omaggio dell’anno passato. Un omaggio al grande rumore dei compositori futuristi, fatto dagli einsturzende neubaten, quali migliori eredi per russolo, d’altronde…

Let’s do it… a Dada!…

 

 



Leave a Reply

  •