indice . . .

[4/4] tiro alla merla

Posted: gennaio 30th, 2012 | Author: | Filed under: confindustrial, larsen | Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | No Comments »

Quelli che gli anziani chiamano i “giorni della merla” a Milano si dimostrano giorni di musiche coraggiose, diverse ed avanguardiste, una boccata d’aria fresca nel grigio di questa città. Si inizia lunedì 30 con una doppia proposta gustosa: allo studio The Lift c’è Felicity Mangan con il suo carico di amplificatori autocostruiti recuperando materiali di scarto, un progetto quasi agli antipodi rispetto all’Acusmonium Sator che si inaugura al Centro San Fedele. Un monumento alla musica acusmatica che snoderà le sue esibizioni lungo il prossimo semestre: si inizia con il “De natura sonorum” di Bernard Parmégiani, precedeuto da esecuzioni di brani di Aphex Twin e Autechre. Uno spettacolo per nerd e feticisti, dunque imperdibile.

Martedì 31 tocca al free-jazz sperimentale, nella sua versione più melodica e sculettante del trio Trophies, di scena a Melzo alla Biblioteca di Palazzo Trivulzio. Ad altre latitudine della sperimentazione elettroacustica si colloca il lavoro di Alberto Boccardi, che presenta il suo esordio solista a O’ mercoledì sera, così chiude questa carrellata di “suoni difficili” e lascia strada al metallo…

Read the rest of this entry »


carnemvalomachia

Posted: marzo 7th, 2011 | Author: | Filed under: confindustrial, larsen, succede che... | Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | No Comments »

arriva il carnemvale, ben prima della sanremo, arriva sabato 12.
a milano, non a rho. non nei padiglioni della fiera, che ancora si stagliano sullo sfondo dei manifesti promozionali, alla direzione di fiera non piaceva. non tanto il carnemvale, quanto il fatto che la fiera fosse aperta, sia mai. se gli spazi si aprono, si apre la possibilita’ di comunicare, di esprimersi, di raccontare magari le malefatte che fieramilano sta combinando da tempo. tutto questo lo ha raccontato meglio chi le malefatte di fiera le smaschera da tempo, ovvero san precario (questo l’articolo: “Fiera Milano: scherzi di cattivo gusto“), e’ inutile ripetersi.

e’ utile invece ricordare che il carnemvale resta comunque un’opportunita’ per milano, e quindi eccolo qua. “if i can’t dance, it’s not my revolution 3” e’ il nuovo contributo di JointSventure, contributo monco questa volta a causa della costruzione difficoltosa di questo carnemvale, ma comunque con Uochi Toki, Teatrino Elettrico e la solita carrellata avanguardista in saletta ambient: 22nd Take, Andrea Reali, Gadamer (zeno gabaglio in duo) e Roberto Fega… e poi la novita’ di questo giro. Nel resto del programma c’e’ cristoph fringeli, c’e’ alio die, a034, anna bolena… la novità di questo giro? la novita’ si chiama BROWN BLOC, sottotitolo MUSICA PER PRESI MALE, esecutori ERMETE TRISMEGISTO e la CONFINDUSTRIAL FUORI SYNCHRO SINFONIETTA. Read the rest of this entry »


e io che lo volevo chiudere…

Posted: settembre 23rd, 2010 | Author: | Filed under: confindustrial | No Comments »

avevo deciso quest’estate, complici voi maledetti hackers da quattro soldi che mi avete cambiato i templates a tradimento, che questo blog lo chiudevo.

poi pero’… succede che di questi tempi sto scrivendo piu’ che mai… che ci sono un sacco di bei concerti in giro e mi piace andarli a sentire… e che settimana prossima ci sono i mondiali, e io non so bene come vada a finire… ma magari finisce che pippo diventa campione del mondo. e che fo? me ne sto zitto?

papparappa’…

confindustrial 3.0 – un nuovo tentativo di abbassare l’asticella della decenza.

ps- tutto cio’ che fu nel mezzo e’ volato via col vento, e anche la foto sul documento, non mi rassomiglia piu’… qualcosa e’ su milanoX.


a night with…

Posted: luglio 9th, 2010 | Author: | Filed under: confindustrial, psicopompo, succede che... | No Comments »

si potrebbe fantasticare di concerti visti e vissuti, di nottate ad attraversare l’itaglia inseguendo le sette note del rock’n’fuckin’roll…
si potrebbe gioire per una serata da soli, concentrati, uno stuolo di birre a terra, e per la prima volta la squadra del proprio cuore rosso che va a giocarsi un mondiale…
si potrebbe discettare di pedalatori, che se non pedalano cadono, di chi vince e di chi piange…

e poi capita invece di trovarsi una notte intera, a bere ichnusa e cazzeggiare ricordando un amico che ti lascia, e che ti fa capire quanta fortuna si ha nel trovarsi a percorrere la stessa stada delle anime belle.
anche quando quest’anima e’ quella di un’autoproclamatosi figghi’androcchia, quando ti trovi a rimpiangere la sua -ineguagliabile- faccia da culo. e capisci quanto ti manchera’ quella faccia da culo, e quanto in culo vada tutto il resto.

in alto i calici e le bande.

ciao france’… *(

 

ps- salutami luigi, vi divertirete un sacco insieme…


happens in G*28

Posted: febbraio 12th, 2009 | Author: | Filed under: confindustrial, succede che... | No Comments »

successe che una sera in casagalli aka G*28 arrivarono improvvisamente un’anatra e un tacchino freschi di giornata.

e dopo qualche giorno appesi sui balconi di casa, nel pomeriggio di una piovosa domenica la cucina si e’ riempita delle loro piume…

 

Read the rest of this entry »


Tutto ha un perche’

Posted: dicembre 28th, 2007 | Author: | Filed under: confindustrial, succede che... | No Comments »

succede che questo blog non e’ morto, ma in coma.

e’ che non e’ colpa mia, non solo. e’ che tutto ha un perche’, ed anche il motivo di questo coma.

 

 mi sento come in una telecomachia, solo che l’attrice e’ infostrada e non telecom… ma la storia cambia poco. odio queste compagnie telefoniche, un giorno, a furia di sottoscrivere e finanziare autistici, sara’ il caso di mandarli a fanculo e fondarne direttamente una "nostra". 

 domani chiamo tiscali, fanculo a tutti i mefitici esternalizzatori. 

 buon anno a tutt*, il prossimo sara’ DECISAMENTE peggio. 


cambio d’orizzonte

Posted: luglio 16th, 2007 | Author: | Filed under: confindustrial, succede che... | No Comments »

e ora… un post smaccatamente personale.

sara' che questo blog non viene aggiornato da tempo immemore, e non e' per mancanza di voglia ma perche' in mezzo gli accadimenti, come dire, accadono.
e allora succede che dopo 28 anni trascorsi piu' o meno continuativamente nello stesso quartiere, nella stessa via e nella stessa casa, d'improvviso ho cambiato l'orizzonte.
ci vuole un po' ad abituarsi a cambiare l'aria, i colori. ci vuole un po' di tempo perche' gli occhi capiscano che quando si alzano hanno un nuovo cielo sopra la testa.
nel frattempo, saluto quello vecchio. san siro rulez.  :) 
 
My brain is hanging upside down I need something to slow me down…
 

Aumbach! Aubmach! Buddha is dead!

Posted: marzo 16th, 2007 | Author: | Filed under: confindustrial | 1 Comment »

grazie al fondamentale aiuto di un alieno di mia conoscenza… sembra che sia riuscito a ripristinare un template fruibile per questo blog.

il successore di buddha si chiama aubmach… e gia' la cosa e' beneaugurante: con le divinita' non ho mai avuto un gran feeling, e buddha e' sconfitto. se poi penso che da una vaga spiritualita' orientale si passa ad un sicuro pragmatismo teutonico, non posso che sentirmi piu' a mio agio.

eppoi vado scoprendo pian piano che il mondo di questi blogghe non e' cosi' complicato come appare a prima vista, che in fondo se si ha il tempo e la pazienza di sbelinarli un po' (e la fortuna di un'ottima assistenza), questi template in fondo sono modificabili a piacere. le differenze rispetto all'estetica precedente ora sono minime, e l'originale aspetto di aubmach e' quello del bel noblog di slavina!… :)

 

Read the rest of this entry »


cazzo di buddha

Posted: febbraio 6th, 2007 | Author: | Filed under: confindustrial | 3 Comments »

mi arrendo.

questo template si sta dimostrando definitivamente inutilizzabile, ed io non ho tempo ne' voglia di portare avanti una battaglia contro una divinita'.

quel poco di capacita' cognitive che posso avere per mettermi a scrivere -ora- vedro' di dedicarle a ad minchiam, che i tempi sono oscuri. 

intanto continuero' nel silenzio a ricreare un barlume di decenza per stocazz'e'blogghe.

 

… eppoi. che cazzo me ne frega di combattere buddha e consimili, quando l'umanita' puo' bearsi dell'ultima intervista del grande giornalismo italiano:

il cattomoderasta intervista paparatzinger. "aborto ed eutanazia, non zi fanno proprio".

 

salumi e bici.

al prossimo template…

Read the rest of this entry »


e’ il tempo che scorre lungo i bordi…

Posted: dicembre 11th, 2006 | Author: | Filed under: confindustrial | 4 Comments »

piano piano… forse ce l'ho fatta a dare una sistemata a stocazzo di template. mi manca solo di capire come ri-impostare il testo del post nero anziche' rosso. ma a quantopare e' un mistero dei cazzi di buddha, vaghero' alla ricerca della risposta nei meandri dei noblogs.

superato anche quest'ultimo ostacolo (nella speranza che i font non mi diano gli stessi casini di torchiera), sono pronto a resuscitare confindustrial.

gioia e rivoluzione. ora bisogna traslare qualcosa in forma scritta. 

 

ps- nel frattempo, a brevissimo, comunque in settimana, esordira' ad minchiam

Read the rest of this entry »