indice . . .

Live & Loud (133)

Posted: aprile 19th, 2016 | Author: | Filed under: larsen | Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | No Comments »

centazzo_andrea_1Uff, sì, pare se ne siano andati, sono tornati tutti all’Ikea, ma presto torneranno a invadere la città. Queste sono le settimane in cui rilassarsi, poi torneranno i giorni in cui affilare i coltelli. Approfittiamone.

Davide Tidoni: “The sound of normalization”. Martedì 19 alle 19:30 da Standards.
Davide Tidoni è un musicista elettroacustico e un ultrà, e una cosa equivale all’altra. Da oltre dieci anni raccoglie le voci e i canti della curva del Brescia, surfando su un’onda di voci passionali che controllo e repressione cercano di mettere a tacere. E anche qui, non è detto che si parli di ultrà.
Read the rest of this entry »


Live & Loud (079)

Posted: ottobre 22nd, 2014 | Author: | Filed under: larsen | Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | No Comments »

le-ventidue-domande-del-destino-L-wXGtJHCon l’inverno da disgelo alle porte e le spiagge affollate viene da chiedersi che senso abbia restare in questa cazzo di città-parcheggio. Magari qualcosa di buono da sentire potrebbe essere una ragione valida. Ecco ciò che incombe nella settimana che s’accorcia all’orizzonte.

Sebadoh e QUI al Bloom (Mezzago). Giovedì 23.
I Sebadoh sono l’altra band di Lou Barlow, uno che te lo dice già dal nome il suo essere basso, lento, triste e pesante. Dagli anni ‘80 tritano il mondo con il loro noise-rock a bassa fedeltà che non vuole sapere di evolversi. Magari i QUI, con il loro selvaggio anti-hop riescono a dargli qualche nuova idea. (Se il Bloom è troppo lontano, ci sono pure quei boscaioli dei Pontiak all’Arci Ohibò).

Si non sedes is, The New Flesh e Iron. Venerdì 24 al Cox18.
Una bella mattonata di post-hardcore, post-punk e post-tutto tanto per mettere in chiaro qualcosa. Ancora non mi è chiaro cosa. Read the rest of this entry »


Live & Loud (076)

Posted: ottobre 1st, 2014 | Author: | Filed under: larsen | Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | No Comments »

brutal-blues

Con la spada di Damocle marchiata Expo2015 che pende sulle teste dei milanesi, arriva una nuova puntata del cartone animato umano che vede lo scontro tra chi apre spazi di azione culturale in città e chi si ostina a chiuderli e a sgomberarli. Ecco un po’ di cose buone che restano in piedi o che si rialzano nei 7 giorni a venire, che a dire il vero sono quasi tutte venerdì sera.

Jozef van Wissem. Giovedì 2 a O’ alle ore 20 puntuali.
Van Wissem suona il liuto, e questo basterebbe per stupire un’ampia percentuale degli spettatori in città. In aggiunta a tutto ciò, riesce a tirare fuori da uno strumento barocco una specie di proto-folk che incanta come il canto delle Sirene. E non è riuscito a frenarlo nemmno Jarmush, benchè ci abbia provato. Read the rest of this entry »


Live & Loud (064)

Posted: maggio 28th, 2014 | Author: | Filed under: larsen | Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | No Comments »

television_staticCome si dice… accendi la televisione, accendi il cervello. E accendi pure i timpani, perchè questa settimana mozzicata dal ponte è più televisiva che mai. E quando non si guarda la televisione, si passa a chi il divin elettrodomestico lo ha omaggiato con il proprio nome quarant’anni fa, e ha fatto con iò un omaggio grande grande all’umanità tutta, perchè basterebbe anche solo un disco dei Television per capire che l’evoluzione esiste davvero. E quel disco è “IL” disco, ovviamente. Martedì 3 giugno i Television, riunitisi per l’eterno revival di una generazione che fu, arriveranno all’Alcatraz per eseguire “Marquee Moon” nella sua interezza. Basta e avanza per la settimana tutta, e per conquistare la felicità.
Ma prima c’è altro, nello specifico c’è un weekend lungo che dovrebbe spopolare i palchi come spopolerà la città, e invece, giacchè anche lì ci penseranno i soliti vecchi. Ma andiamo con ordine…

Read the rest of this entry »


Live & Loud (062)

Posted: maggio 14th, 2014 | Author: | Filed under: larsen | Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | No Comments »

Door-to-Hell-07-634x424L’agenzia viaggi di primavera questa settimana programma una visita guidata a TAI, la Terra Australis Incognita. Gli imbarchi sono previsti nel luogo dal nome più adeguato per questo viaggio, il Moonshine. E sarà proprio un assalto al chiaro di luna a segnare queste sedutoe notturne di sperimentazione audio-visiva, frammenti di un ecosistema improvvisativo non esente da sorprese.
Terra Australis Incognita è l’apertura e il piatto forte della settimana che arriva: un non-festival iniziato in sordina già da qualche giorno e pronto a esplodera nei prossimi due giorni, saturando l’aria del Moonshine, con una pletora di nomi troppo lunga per essere snocciolata, comprendente tra gli altri Angelo Contini, Edoardo Ricci, Eugenio Sanna, Stefano Bartolini, Alessandra Novaga, Massimo Falascone, Bob Marsh e via improvvisando…

Read the rest of this entry »


Live & Loud (061)

Posted: maggio 7th, 2014 | Author: | Filed under: larsen | Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | No Comments »

131110-fun-fun-fun-saturday-20-melt-banana_0Fate piano. Non spingete. Che qua sono finiti i ponti e con loro ogni genere di vancazuola. Il che è triste, ma per rallegrarci torna l’abbondanza, in versione primaverile. L’inizio è col botto. Ma il botto-botto. Fragoroso e luminoso, come il Sol Levante che si alza in un turbine di tuoni, come l’assalto noise dei Melt Banana che tornano da Tokyo con furore. Giovedì sono ospiti di DaunTRoK! al Leoncavallo in una serata da fulmini e saette, tanto che per andar sicuri ad aprire le danze ci penseranno gli Zeus!. E’ dura pensare alle alternative, ma per chi volesse salvaguardare il padiglione auricolare si segnalano la synth-techno griffata da quei demoni di Haunter Records, che spingono Orphx, Sense Fracture, Heith e Weighthausend da Wave e la chiusura della rassegna di musica contemporanea Fuck Bloom? Alban Berg! che porta a Mezzago l’opera di Jürgen Grözinger “Caapi II”. Read the rest of this entry »


[Zero2] Caapi II. 8 maggio. Bloom.

Posted: maggio 5th, 2014 | Author: | Filed under: larsen | Tags: , , , , , , , | No Comments »

Aleksej Grigorevic Stachanov comincia a tremare. Il leggendario minatore russo, la cui abnegazione sul lavoro lo ha reso tanto famoso da entrare nei vocabolari, rischia ora di essere superato per iperattività da Enrico Gabrielli. Musicista, compositore, produttore e anima di mille band, da qualche anno Gabrielli ha aggiunto alle sue attività anche la divulgazione della musica contemporanea. Un esempio? “Fuck Bloom? Alban Berg!”, rassegna organizzata per il secondo anno insieme a Sebastiano De Gennaro. Caapi II è l’appuntamento conclusivo, un sogno psichedelico tra le immagini dell’Amazzonia e la sperimentazione postmoderna di Jürgen Grözinger. Se Gabrielli fosse vissuto in URSS l’avrebbero già fatto generale dell’Armata Rossa. E subito dopo chiuso in un gulag per eterodossia.

Fuck Bloom Alban Berg! presenta: “Caapi II” di Jürgen Grözinger, con Jürgen Grözinger, Antonis Anissegos e Mario Frezzato. giovedì 08 maggio. bloom, mezzago (MB). ingresso libero.


Live & Loud (060)

Posted: aprile 30th, 2014 | Author: | Filed under: larsen | Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | No Comments »

tumblr_m2zt3bvTaQ1qzy30io1_1280Ok, domani è il Primo Maggio. May Day May Day. E’ la festa dei lavoratori e di tutti coloro che con questa merda di malattia che è il lavoro devono convivere ogni giorno, che ce l’abbiano o meno. Con il Primo Maggio inizia un nuovo ponte, una nuova scintillante occasione per non lavorare, come ce ne vorrebbero sempre. E mai come questa volta, anche un’occasione buona per levare il culo da Milano, perchè musicalmente qui non dico che non accadrà un cazzo, ma di certo non si ingrasseranno i timpani

Per i forzati cittadini le offerte sono proprio pochine. Tipo che nel dì di festa le uniche sono l’hard-psych degli Ultra Electric Mega Galactic, al Lo-Fi insieme a Dragged Into Sunlight, Sasquatch e Humulus dietro a ben 13 euri di ingresso. Oppure un classico del punkrock milanese come i Rappresaglia, che al Circolone di Legnano saranno affiancati da Merdonalds e Gasnervino.

Read the rest of this entry »


Live & Loud (058)

Posted: aprile 16th, 2014 | Author: | Filed under: larsen | Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | No Comments »

2013-05-01 16.11.37Annaspando come cani verso il bagnasciuga, sembra che i milanesi siano usciti da una settimana di tregenda. Ora verrebbe voglia di riposarsi, di andarsene altrove lontano dai parcheggi cittadini. Ed effettivamente, arrivano una dietro l’altra tre settimane semi-vacanzifere. La prima, qui presente, è quella che si vuole di ferie pasquali. Nel nome del chaos, del figlio e dello spirito del chaos.

Read the rest of this entry »


Live & Loud (056)

Posted: aprile 2nd, 2014 | Author: | Filed under: General | Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | No Comments »

e642159dc30237b1f639f7e1b6a3b59c-d35zoe6Se drizzate l’orecchio e allungate lo sguardo ve ne accorgete. All’orizzonte, in una data imprecisata della prossime settimane, piomberà dritta dritta tra le natiche dei precari milanesi la maledettissima fiera del mobile, con il suo codazzo di aperitivi e musiche a basso volume. Siccome prevenire è meglio che curare, o almeno così diceva la pubblicità, facciamo il pieno di musica questa settimana e prepariamoci a barricarci in casa nelle prossime.
A pensarci bene, in un panorama così sconfortante non poteva esserci inizio migliore che la dissonanza, quella per eccellenza, quella del gruppo più marziale e totalitario che la musica moderna ricordi. Domani sera al Live di Trezzo arriva la falange armata dei Laibach, con il suo freak-show libertario. Basterebbe questo per le settimane a venire. Ma ben venga il resto della serata, dal chitarrismo cantautorale da bancone di Kurt Vile e Pall Jenkins (al Biko) alla fuckstep apocalittica di DJ Balli all’Alzaia34. Fino al buio della notte, quello raccontato da George Friedrich Haas in “iij in Noct” e riproposto dalle corde del Quartetto Maurice a Mezzago nel secondo appuntamento di Fuck Bloom? Alban Berg!. Read the rest of this entry »