indice . . .

Live & Loud (074)

Posted: settembre 17th, 2014 | Author: | Filed under: larsen | Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | No Comments »

cur110n1Di MiTo che si muove in giro per le città, o almeno ci prova e non sempre si riesce, si è detto altrove. MiTo finisce in questo weekend e poco gli resta da dire, ma fortunatamente qualcosa di diverso si ri-affaccia in città.
Ecco 5 cose buone da andare a sentire nei giorni a venire. O almeno nel weekend, perchè poi la settimana si ricomincia sotto le lenzuola.

Helicotrema festival. Dal 17 al 20 settembre in luoghi vari ma perlopiù alla Fabbrica del Vapore.
Tra gli aspetti positivi della crisi monetaria globale va inserita assolutamente la riscoperta dell’ascolto collettivo. Un’attività tanto semplice da pensare quanto difficile da realizzare in tempi di chiacchiericcio diffuso. Helicotrema è un festival anomalo, non ci sono concerti in programma ma sessioni di ascolto. Il programma completo (e ricco) si può ricostruirlo dal sito helicotrema.blauerhase.com ma ci si capirà poco, dietro a una sfilza di nomi perlopiù ignoti e titoli improvvisati. Poco importa, perchè ciò che conta qui è chiudere gli occhi e ascoltare, il resto vien da se’.

The Afternoon Gentlemen, Catholic Guilt, Haemophagus, Repulsione. Giovedì al Ligera.
Queens of Chaos e Ciao Proprio sono due formazioni terroristiche che diffondono la delicata carezza del grindcore nei sotterranei milanesi. Questo al Ligera è un last-minute violentissimo che parte dal Regno Unito e arriva fino alla Sicilia.

TRoK! Ten Years Party. Venerdì e sabato alla Cascina Autogestita Torchiera.
TRoK! è una strepitosa avventura iniziata dieci anni fa, quando il belpaese era scosso da un fermento musicale che non si vedeva da tempo, e che ahinoi non si sarebbe più rivisto. Il bello di questa avventura, in cui onestamente il sottoscritto è dentro con mani e piedi, è che non si è esaurita e per dieci anni ha regalato concerti a tutta la metropoli, talvolta straordinari, talvolta belli e qualche volta pure brutti, ma comunque continua la sua marcia. Quella del weekend è una festa e non un festival, sui palchi della Torchiera saliranno tanti degli amici raccolti da TRoK! in questo decennio. I nomi sono tanti, questi sono solo alcuni: venerdì sera si attacca alle 21 con Maurizio Abate, Bologna Violenta, Meteor, Ovo, Pueblo People e Quasiviri. Sabato si rilancia dalle 18 con Carnenera, The Great Saunites, Jealousy Party, Mai Mai Mai, Makhno, Mistaking Monks, Scum From The Sun e Zeus!. Tutto il programma sta su trok.it.
(PS- Bologna Violenta suona poi sabato a Vimercate per la Festa dei circoli Arci della Brianza, rimpolpata la domenica sera dalla Fuzz Orchestra che sul palco di TRoK! stavolta non ci sale, ma è come se ci fosse).

Voodoo Funk. Sabato sera al Biko.
Voodoo Funk si chiama Frank Gossner, è tedesco, vive in CostaRica e gira il mondo facendo il dj di musica africana. Questa è l’unica sera in cui passa dall’Italia. Gli appassionati del genere dicono che spacca, e non vedo motivi per non fidarsi.

GameOver 2014. Sabato e domenica al Leoncavallo.
Due giorni di smanettamento collettivo nel magico mondo dei videogiochi DIY. Sembrerebbe che coi concerti della settimana non c’entri nulla, e invece sabato sera si resta in tema con un manipolo di smanettoni sonori, che riunisce il rumorismo hip-hop di Uochi Toki e Zona MC e il dancefloor sanguinante di Opser, Pablito el Drito, H!u, Burla2222 e Degrade.



Leave a Reply

  •