indice . . .

meglio tardi che mai.

Posted: giugno 7th, 2011 | Author: | Filed under: pedallica | Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 1 Comment »

reflecting about giro 2010… the pagellon…

 

Contador 8.5
dove cazzo e’ finito il contabile?
albertino domina ovunque, sputa e scaracchia addosso alla concorrenza… si prende il lusso di arbitrare pure i risultati altrui fino al gioiellino compiuto a fianco di tiralongo. mezzo punto in piu’ solo per quello.

Scarponi 7.5
per l’uomo, per l’atleta, per quello che puo’ fare e che ha fatto con abbondanza.
bravo micheli’, primo degli umani. umano, umanissimo, a prendere per il culo piacente in diretta in cima al finestre.

Nibali 7.5
fino alla partenza di questo giro ero convinto che vincenzuccio fosse poco piu’ di un automa. bel fisico, eccellente in niente se non nel recupero, capacità di lettura della corsa pari a quella di un manichino. be’, cambio idea. vincenzo ha dimostrato di non essere un campione, ma di essere in grado di dire la sua… e quando si trovera’ senza campioni di prima fascia davanti a lui potra’ togliersi anche grandi soddisfazioni. non ci fosse contador poco piu’ vecchio di lui…

Johnnie Gadret 8
un mito. tiene su quasi ogni salita, cedendo solo davanti alle staffilate di AC. vince una tappa con una sparata bellissima e un’altrettanto bella dedica a WW. finisce ai piedi del podio per colpa di una completa incapacita’ a cronometro. peccato perche’ meritava una soddisfazione in piu’. per lui e per una splendida AG2R su cui troneggia dupont (7).

Rujanito 8
malignamente viene da chiedersi dove sarebbe se il gdi 11 fosse stato una gara di ciclismo e non di “zomegnismo”. i minuti li perde sullo sterrato di orvieto e sulle rampe di garage dello zoncolan. nelle parentesi di ciclismo invece tiene (quasi) sempre.

Purito Rodriguez 6.5
sai che c’e’? io non ci capisco piu’ un cazzo.
purito e’ un buon corridore, ottimo in certi casi, ma in fin dei conti alla sua eta’ ha vinto davvero poco e da qualche anno a questa parte si piazza *sempre*. lo stesso fa al giro, dove parte ad handicap con un picco di forma gia’ avuto sulle ardenne (e piazzamenti di conseguenza) e una condizione che torna nell’ultima settimana spingendolo sempre piu’ su in classifica. su GT di 5 settimane e classiche di 400 km sarebbe imbattibile. Che tutto cio’ non faccia venire strane idee a zomegnan…

Kreuziger 6.5
tiene molto meglio del solito su un percorso assurdo come questo. resta pero’ l’ennesima incompiuta di un corridore che se migliora a questo ritmo rischia di diventare grande a 30 anni suonati, non che siano tanti…
svapora invece l’astana lungo le strade, partiti a tutta scompaiono uno per uno, con Kiserlowski (6.5) appiedato da un infortunio che si fa notare per le fughe.

Menchov 5
per un corridore della sua caratura, una bocciatura netta. il piazzamento e’ fin troppo lusinghiero rispetto al nulla che ha mostrato, che e’ pur sempre di piu’ del vuoto pneumatico della geox (3).

Kruijswijk 7
detto fatto. bene l’anno scorso, benissimo quest’anno. c’e’ una nuova ondata orange all’orizzonte, di cui gesink pare essere solo un antipasto. forse nemmeno troppo saporito. ma poi arriveranno delle lasagne incredibili.

Nieve 7
vince la tappa piu’ bella e piu’ dura del giro, una delle piu’ belle degli ultimi anni. la vince bene, non per grazia ricevuta dal gruppo, e tiene altrettanto bene in classifica. e’ giovane, fara’ grandi piazzamenti in carriera…
Molto meglio di Anton (5.5), insomma, che avra’ pure vinto l’arrivo al garage dello zoncolan, ma quello della vuelta 2010 avrebbe ottenuto tutt’altri risultati qui. qual e’ quello vero?

Cavendish 7
in una grande corsa a tappe avrebbe dato il bianco come suo solito. purtroppo per lui, era il giro d’italia.

Weening 7.5
vince una tappa, prende la maglia, la tiene, la perde, e va di nuovo in fuga. applausi.

Gatto 7
il numero piu’ bello di tutto il giro e’ la sua vittoria a tropea. se fossi un osservatore equilibrato la definirei una vittoria alla gilbert, fortunatamente non lo sono.

Petacchi 6
vale di piu’ la tappa vinta o lo smarrone delle sue dichiarazioni per il resto del giro?

Hoogerland 9
in girum imus nocte et consumimur igni.

Machado 5
chi l’ha visto?

Kiryienka 6.5
che bella vittoria che ha ottenuto al sestriere, varrebbe un punto un piu’ di questo voto. ma non capisco perche’ lo si sia visto solo li’. vassilli e’ un corridore d’attacco, il suo provare a far classifica lo posso capire fino a un certo punto. vale di piu’ un decimo posto finale o mille-mila km in fuga a prendere vento e digrignare denti? voglio il kiryienka old-style. e anche quello del finestre, pero’. il pane e le rose.

Popovych, Lastras 7
sempre in fuga, sempre all’attacco, sempre a tutta, sempre sconfitti. grandi.

Garzelli 7.5
a 179 anni vince cima coppi e maglia verde. gli manca una tappa che con un po’ piu’ di attenzione avrebbe anche potuto vincere se non si fosse distratto a pensare al suo futuro al “residence anni azzurri”. un mito.

Betancur, De Clerq 7
l’opposto di cui sopra. due ragazzini che vanno davvero forte. il belga e’ un fenomeno “in potenza”, il colombiano e’ un colombiano nei fatti.

Visconti 4
ahahahahahah (mi pare la figlia di red ronnie).

Di Luca 7
e’ bello che danilo esista. e’ bello che spernacchi ancora la de stefano, che faccia la crono finale a passeggio studiando i baracchini dei gelati, che firmi autografi e saluti il pubblico. danilo e’ il ciclismo delle strade, ed e’ bello rivederlo a pedalare sulle sue strade.

Weylandt 108
dicono che il tuo girarti indietro, il tuo “distrarti” fosse per vedere se avevi fatto il buco, perche’ volevi rivincerla di nuovo la terza tappa del giro. non ce l’hai fatta, ma il tentativo e’ cio’ che da’ senso a questa fatica.


One Comment on “meglio tardi che mai.”

  1. 1 Johnb805 said at 1:22 pm on agosto 31st, 2014:

    I gotta favorite this internet site it seems handy very useful bfaeedkdedce


Leave a Reply

  •