indice . . .

-dopo- i Mohammad da O’

Posted: 28 Ottobre, 2014 | Author: | Filed under: larsen | Tags: , , , , , , , , | No Comments »

[*] pensavo che i mohammad facessero una roba, invece era un’altra tutta diversa.

pensavo fossero violoncelli e contrabbassi, invece non si riconoscevano, erano strumenti diversi autocostruiti, fantastici e fantasiosi.

pensavo si trattasse di musica da ascoltare con le orecchie, invece bisognava farlo col corpo e farsi massaggiare dalla vibrazione furiosa degli archi.
io non l’ho fatto, ho sbagliato tutto. e mi sono rotto le palle.

[*] -dopo- è un tentativo di raccontare i concerti il giorno dopo. in estrema sintesi, giusto per togliere polvere dalla tastiera.


Live & Loud (079)

Posted: 22 Ottobre, 2014 | Author: | Filed under: larsen | Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | No Comments »

le-ventidue-domande-del-destino-L-wXGtJHCon l’inverno da disgelo alle porte e le spiagge affollate viene da chiedersi che senso abbia restare in questa cazzo di città-parcheggio. Magari qualcosa di buono da sentire potrebbe essere una ragione valida. Ecco ciò che incombe nella settimana che s’accorcia all’orizzonte.

Sebadoh e QUI al Bloom (Mezzago). Giovedì 23.
I Sebadoh sono l’altra band di Lou Barlow, uno che te lo dice già dal nome il suo essere basso, lento, triste e pesante. Dagli anni ‘80 tritano il mondo con il loro noise-rock a bassa fedeltà che non vuole sapere di evolversi. Magari i QUI, con il loro selvaggio anti-hop riescono a dargli qualche nuova idea. (Se il Bloom è troppo lontano, ci sono pure quei boscaioli dei Pontiak all’Arci Ohibò).

Si non sedes is, The New Flesh e Iron. Venerdì 24 al Cox18.
Una bella mattonata di post-hardcore, post-punk e post-tutto tanto per mettere in chiaro qualcosa. Ancora non mi è chiaro cosa. Read the rest of this entry »