indice . . .

Belle musiche del 2020

Posted: Marzo 16th, 2021 | Author: | Filed under: larsen | Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | No Comments »

 

Piccolo pippotto.
Nel 2020 ho partecipato a 21 concerti, abbassando giusto di un pochino la media di 160 all’anno del decennio precedente. Mai nella mia vita avrei pensato di vivere un anno senza musica. Mi piacerebbe dire che ora penso che mai nella vita mi capiterà di nuovo, ma a meno di sorprendenti fenomeni migratori sono già rassegnato.

I concerti più boni del mio 2020:
Pleiadees @ Cox18 (MI) // The Underflow @ Angelica (BO) // Keiji Haino @ Hangar Bicocca (MI) // Diamond Terrifier @ standards (MI) // Todd Barton @ piano terra (MI).

Triste, eh? Sì, triste. Anche perché senza i concerti non è che sia riuscito ad ascoltare molto altro. Dischi comprati nel 2020: credo zero. Dischi ascoltati, tanti ma poco. Quello che segue è l’elenco di un po’ di quelli che più mi sono piaciuti, che non sono quelli che ho ascoltato di più (altrimenti ci sarebbero sempre i Kinks, Eric Doplhy… o Achille Lauro) ma quelli che ritengo di mettere nero su bianco, che segneranno la puntina sul calendario dell’anno 2020. L’anno senza musica. leggo e sento in giro che è stato un anno di chitarroni, di rock e volumazzi, e finisce che invece quello che ha acchiappato di più nel mio salotto è una roba zozza e nevrotica alla Suicide. Che poi se ripensiamo al 2020, a quello che è stato, cosa c’è di più adeguato dei Suicide? tanto per dire che il problema sta sempre nell’orecchio di chi ascolta, e delle sue connessioni col cervello, col cuore e con le parti molli.

Dove però di musica ce ne è stata, perché siamo fortunati, e chiude un decennio incredibile, clamoroso, strabiliante, esorbitante, arrapante, pazzesco. Viviamo in un’epoca in cui si suona musica di una bellezza assoluta, anche quando non si può suonarla. E’ tutto troppo bello, tanto che non so mica se mi sento più all’altezza della contemporaneità. Dal 2021 (che dicono sia già iniziato) mando tutto affanculo e ascolto solo i This Heat, Battisti e Mingus. Ma per il 2021 c’è tempo, questa qui sotto è una selezione di ciò che fu e fine del pippotto.


Ne sono usciti 50 dischi. Anzi 52, ma con buona pace delle ultimissime vittime della cernita ne ho escluse due per fare cifra tonda. Sono tutti qua sotto, in ordine alfabetico e con link a bandcamp. In un paio di occasioni non c’era il bandcamp e ho messo iutub, perdonatemi ma non so usare Tidal o altre robe del genere. Altrimenti andate su soulseek. a spotify auguriamo solo la morte (violenta, als het mogelijk is).

 

* John Luther Adams – Lines Made by Walking
* alfio antico – trema la terra
* daniel blumberg – on&on
* Peter Brötzmann & Maâlem Moukhtar Gania & Hamid Drake – The Catch of a Ghost
* Cindy Lee – What’s Tonight to Eternity
* Clipping – Visions Of Bodies Being Burned
* Kaja Draksler Octet – Out for Stars
* duma – s/t
* bob dylan – rough and rowdy ways
* Wendy Eisenberg – Auto
* field works – ultrasonic
* Mabe Fratti – Planos para Construir
* frequency disasters – s/t
* the heliocentrics – infinity of now
* Patrick Higgins – Tocsin
* horse lords – the common task
* Irreversible Entanglements – Who Sent You?
* joyfultalk – a separation of being
* Kaboom Karavan – The Log and the Leeway
* kooba tercu – proto tekno
* Liturgy – Origin of the Alimonies
* Angie McMahon – piano salt
* Mourning [A] BLKstar – The Cycle
* MXLX – serpent
* Mohsen Namjoo – Motantan
* Moor mother – circuit city
* Nazar – Guerrilla
* Neptunian Maximalism – Éons
* Okuden Quartet: Mat Walerian/Matthew Shipp/William Parker/ Hamid Drake – Every Dog Has Its Day But It Doesn’t Matter Because Fat Cat Is Getting Fatter
* jeff parker – suite for max brown vol.1
* Jonah Parzen-Johnson – Imagine Giving Up
* Praed Orchestra! – Live In Sharjah
* lyra pramuk – fountain
* run the jewels – rt4
* san leo – mantracore
* Shabaka and the ancestors – We Are Sent Here By History
* Rojin Sharafi – Zangaar
* katya shirshkova – pond
* Six organs of admittance – companion rises
* Still House Plants – Fast Edit
* Susje Ristch – Ana Deo
* Keith Tippett – The Monk Watches The Eagle
* Turning Jewels Into Water – Our Reflection Adorned by Newly Formed Stars
* Uniform – Shame
* USA Nails – Character Stop
* Vile Creature – Glory, Glory! Apathy Took Helm!
* Dita von Tears – the mute and constant synthesis of my estranged compassion
* Sibusile Xaba – Ngiwu Shwabada
* Zedashe – silver sanctuary
* Manuel Zurria – Again & Again

[2019]   [2018]   [2017]
concerti  [2019]   [2018]   [2017]



Leave a Reply

  •