indice . . .

Live & Loud (136)

Posted: maggio 26th, 2016 | Author: | Filed under: larsen | Tags: , , , , , , , , , , | No Comments »

Boredoms

Eh, niente, sta arrivando l’estate, che è una stagione in meno a separarci dall’inevitabile morte. L’estate, poi, è un assaggio ideale del riposo eterno. Per chi comunque non avesse ancora quel sonno senza prospettive di risveglio, ecco qualche occasione ancora per sentirsi frizzantini.

Giovanni Agosti Trio. Giovedì 26 al Piano Terra.
Anche se non tutti ce ne siamo accorti, sta arrivando l’estate e con quella diventerà impossibile chiudersi nello scantinato del Piano Terra a dare aria fresca ai timpani. Insomma, questa data sembra l’ultima della stagione pianterrestre o giù di lì. Una sorta di congedo in ottimo stile, con il piano di Agosti affiancato da Marco Rottoli al contrabbasso e Attila Gyarfas alla batteria.

Frontal meets Tim Berne, Apramada Project. Giovedì 26 a Masada.
Due sax all’assalto. Sono Tim Berne e Dan Kinzelman a guidare il quintetto di Simone Graziano questa sera, un ottimo esempio di organizzazione che di disorganizza dopo tre note. In apertura il quartetto jazz-fusion di Giuseppe Santangelo.

Bob Sinclair “Speciale Champions League”. Giovedì 26 in qualche discoteca milanese.
Scusatemi, ma volevo rivalutare le mail di spam sull’enlarge your penis, che rispetto a questa roba qua sono letture più interessanti che mai.

Oren Ambarchi, Giuseppe Ielasi, Crys Cole. Venerdì 27 alle 20 da Standards.
Sembra ieri invece sono passati 366 giorni da quando ha aperto il cancellone di Standards. Uno spazio di cui Milano non sapeva di sentire il bisogno, ma se ne è accorta molto in fretta. Quindi auguri e figli maschi, a partire da questi tre figliocci con cui è inevitabile soffiare sulla candelina, la prima di tante.

Mi Ami Festival. Venerdì 27 e Sabato 28 all’Arci Magnolia (Segrate).
Giunto alla centomilionesima edizione, il festival del qualcosa torna anche nel 2016 fedele nella riproposizione di se’ stesso. Nell’attessa che arrivi la fichissima centomilionunesima.

Squadra Omega ft. Maurizio Abate. Sabato 28 al Cox18.
Anche la Società Psychedelica si congeda in bellezza dalla sua stagione di bellezza. Una party in piena regola, fatto di krauti e corde grattuggiate.

Number71, Tab_ularasa. Domenica 29 alla Ciclofficina Unza! Dalle 20 puntuali.
E via con un altro congedo. Si chiude la rassegna “Musica in ciclofficina” con due soli, due uni, due monobande. Punk, blues, garage, lo-fi, filastrocche, canzoni, quel che sarà…

Dead Meadows. Mercoledì 31 Sotto la Sacrestia.
Un gruppo di tamarri che fa una specie di stoner ma come lo farebbero dei tamarri, questo sono quei tamarri dei Dead Meadows. Adorabili bluesman psichedelici, o semplicemente dei tamarri.

Boredoms. Mercoledì 31 all’Hangar Bicocca.
Non so se questo sia il primo passaggio da Milano dei Boredoms, ma io non ne ricordo di altri nell’ultimo ventennio. Potrei sbagliarmi, giacchè sono un distratto cronico, ma cambia poco. Ciò che cambia è che nella Milano del 2016 i Boredoms dobbiamo sorbirceli all’Hangar Biccocca, che spaccheranno uguale, sia chiaro, ma il timore di trovarli dispersi tra il rimbombo dei “palazzi celesti” è forte. Oppure no, è soltanto una speranza, che i Boredoms si abbandonino alla loro stessa furia e che abbattano, uno per uno, i palazzi e l’hangar stesso. Nel dubbio, studiate prima dove sono le uscite di emergenza. Io no, io vorrei morire così.



Leave a Reply

  •