indice . . .

Live & Loud (114)

Posted: Ottobre 2nd, 2015 | Author: | Filed under: larsen | Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , | No Comments »

ZEUS-concerti-firenze-730x490L’estate sta finendo e un anno se ne va… sicchè sul nascere dell’autunno torna pure Live & Loud, seppure in un’edizione snella e ritardata, che sta ad anticipare ciò che sarà di questa rubrica nei mesi a venire.

Melvins, Big Business. Giovedì 1° ottobre, Leoncavallo.
King Buzzo e soci, in formazione a quattro come quando l’intenzione è quella di pestare duro, tornano da queste parti a insegnare come si fa lo stoner, il rock, il punk e chissà che altro. Tutto quello che I Melvins fanno da 30 anni, insomma, per un concerto che al Leoncavallo non si vedeva da tempo.
Read the rest of this entry »


[Zero2] Veneranda Fabbrica del Suono. 01, 08, 15 ottobre. Spazio ex-cobianchi

Posted: Settembre 30th, 2015 | Author: | Filed under: larsen | Tags: , , , , , , , , , , | No Comments »

Nell’anno 1387, gli abitanti di Milano decisero di mettersi al passo con le altre grandi città medievali e costruire una cattedrale, inaugurando la Veneranda Fabbrica del Duomo. Nell’anno 2015, seicento anni più tardi (poco più del tempo necessario per costruire il Duomo stesso), a Milano le cattedrali si costruiscono ancora ma in luoghi e tempi diversi: nel deserto sociale dei quartieri della moda e del design, nelle periferie di un passato agricolo da rinnegare e soffocare nel cemento. L’intenzione di seguire le altre grandi città è tramontata, rinnegata dall’immediatezza dei grandi eventi, che si costruiscono alla bell’e meglio in pochi mesi, perché destinati a durare poche settimane. Ma il gusto del costruire opere durature i milanesi non l’hanno perso, e lo dimostrano i tanti che da anni creano iniziative culturali efficaci e longeve, benché spesso costretti a farlo sotto il livello dell’asfalto. Oggi, proprio al di sotto della piazza del Duomo dove questo spirito costruttivo ebbe inizio, alcuni operai culturali cittadini si riuniscono per tre serate nella Veneranda Fabbrica del Suono: una fucina di artigianato sonoro che riesce a mettere lungo la stessa catena produttiva nomi antichi, vecchi e giovani, coinvolti da Elita (in collaborazione con OppostiConcordi) nella riapertura culturale dei bagni diurni Ex-Cobianchi. Tre giovedì di ricerche sul suono, uniti dalla costante presenza di un’altra istituzione storica di questa città: il Conservatorio G.Verdi, che scende in fabbrica con il Dipartimento di Musica Elettronica di Giovanni Cospito con i live del duo IDM T.E.S.O., della Laptop Orchestra e le installazione interattive di Officine Tesla e Stefano Lazzari. Ciascuna delle tre serate prosegue poi seguendo un filone diverso della sperimentazione musicale, tramite un concerto e una insonorizzazione dedicata. Read the rest of this entry »


[4/4] zombie e dinosauri

Posted: Novembre 30th, 2012 | Author: | Filed under: larsen | Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | No Comments »

E’ sempre bello quando la psichiatria si arrende e i pazzi si impadroniscono dei palcoscenici, cosa che purtroppo accade con poca frequenza. Si capisce, ovviamente, perchè sarebbe difficile gestire orde di nuovi Napoleoni pronti a schierare le proprie truppe a guardia della prima fila, non parliamo poi di quelli convinti di provenire dal futuro, il cui soundcheck diverrebbe impossibile con le tecnologie del giorno d’oggi. Ecco, con Otto Von Schirach la cosa è un po’ più semplice, perchè si rifa’ direttamente ai giorni felici in cui i dinosauri comandavano la Terra. Non avendo t-rex a disposizione, l’armamentario è fatto di maschere, bassi grassi, denti di stagnola e anti-hip-hop rumorista, questa sera il lungo viaggio nel tempo è al nuovo Bitte (a Segrate). Anche perchè altrove non è che ci stia granchè in questo venerdì, a meno che non vogliate viaggiare in un tempo più breve, fino ai ‘90s del “flower punk rock” dei Senzabenza, o su distanze più lunghe, fino al Teatro S.Teodoro di Cantù dove s’incontrano il trombone di Reut Regev con l’elettroacustica di Opjk_3. Read the rest of this entry »


[4/4] porque esto es africa

Posted: Febbraio 17th, 2012 | Author: | Filed under: larsen | Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | No Comments »

Andiamo in Africa, scappiamo in Africa, al caldo dei venti del deserto, al ritmo della culla dell’umanità. Ci portano Asnale Guebreyes e gli Ukandanz, che Afrodisia ospita questa sera al Biko…
Ce ne andiamo seguendo il passo, violento e percussivo, della marcia dei rinoceronti, quella che ispira in suoni e immagini Les Rhinoceros, quartetto di teenager fricchettoni partito da Washington, transitato per casa di John Zorn (e della Tzadik) a NY e giunto ora all’approdo europeo, che a Milano sarà sul palco della Cascina Torchiera, giovedì 23, per la nuova serata TRoK! che coinvolge anche i predicatori oscuri Father Murphy e il folk bizzarro di Above the Tree.
Andiamo in Africa e andiamo a inchinarci davanti al guru della musica africana, quel Mulatu Astakte che continua imperterriti a solcare i palchi del mondo, noncurante dell’invecchiamento. Lui da Milano non ci passa, ma è a Torino venerdì 24, e considerando che sabato 25 a Torino ci andate comunque…
Read the rest of this entry »


[4/4] masquerade

Posted: Marzo 10th, 2011 | Author: | Filed under: larsen | Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | No Comments »

Il Carnevale a Milano ha due differenze con il resto d’Italia: 7 giorni e una M. I primi sono il “fuso orario” della festività ambrosiana, la seconda è quella che lo trasforma in CarneMvale, l’appuntamento festoso e musicale che anima da anni le maschere meneghine. In fondo, la M però sta anche per Merda, e direi che è il termine esatto per definire il comportamento della Fiera di Milano rispetto al CarneMvale 2011. Che avrebbe dovuto svolgersi nei padiglioni di Rho, ed è invece obbligato a scindersi, ridursi e spostarsi a causa della paranoie dei dirigenti fieristici. Sembra uno scherzo, invece è vero: Fiera teme le (meritate) contestazioni da parte dei lavoratori scaricati, e si rifà segando via il CarneMvale. Read the rest of this entry »


carnemvalomachia

Posted: Marzo 7th, 2011 | Author: | Filed under: confindustrial, larsen, succede che... | Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | No Comments »

arriva il carnemvale, ben prima della sanremo, arriva sabato 12.
a milano, non a rho. non nei padiglioni della fiera, che ancora si stagliano sullo sfondo dei manifesti promozionali, alla direzione di fiera non piaceva. non tanto il carnemvale, quanto il fatto che la fiera fosse aperta, sia mai. se gli spazi si aprono, si apre la possibilita’ di comunicare, di esprimersi, di raccontare magari le malefatte che fieramilano sta combinando da tempo. tutto questo lo ha raccontato meglio chi le malefatte di fiera le smaschera da tempo, ovvero san precario (questo l’articolo: “Fiera Milano: scherzi di cattivo gusto“), e’ inutile ripetersi.

e’ utile invece ricordare che il carnemvale resta comunque un’opportunita’ per milano, e quindi eccolo qua. “if i can’t dance, it’s not my revolution 3” e’ il nuovo contributo di JointSventure, contributo monco questa volta a causa della costruzione difficoltosa di questo carnemvale, ma comunque con Uochi Toki, Teatrino Elettrico e la solita carrellata avanguardista in saletta ambient: 22nd Take, Andrea Reali, Gadamer (zeno gabaglio in duo) e Roberto Fega… e poi la novita’ di questo giro. Nel resto del programma c’e’ cristoph fringeli, c’e’ alio die, a034, anna bolena… la novità di questo giro? la novita’ si chiama BROWN BLOC, sottotitolo MUSICA PER PRESI MALE, esecutori ERMETE TRISMEGISTO e la CONFINDUSTRIAL FUORI SYNCHRO SINFONIETTA. Read the rest of this entry »