indice . . .

[Zero2] Rituals capitolo II. sabato 14 ottobre. Macao

Posted: 10 Ottobre, 2017 | Author: | Filed under: larsen | Tags: , , , , , , , , , | No Comments »

Rituals è un sogno. Anzi un incubo. Uno si mette comodo sotto il trapuntone, pigiama, borsa dell’acqua calda e cappellino col pon pon, pronto ad abbandonarsi alla lieta compagnia di Morfeo, e invece bastano pochi respiri per essere trascinati nel gorgo. La discesa comincia come un disturbo, come un rumore di fondo, è lo Star Pillow che ci avvolge la testa fino a soffocarci. Sudore freddo; ah, no, è acqua. Gelida e nera. Gli iceberg del Mare di Dirac scorrono a fianco ma nel buio non c’è modo di vederli, solo avvertirne l’incombente minaccia. Crepitano e spingono in un rumore che cresce come i droni di Khn’shs: un barlume di coscienza, il sogno di un sogno, ci direbbe di fuggire, ma è tutto bloccato. Gambe e stomaco cristallizzati dall’angoscia. Sono i tedeschi Troum, una deformazione grammaticale del sogno, che spalancando sipari su paesaggi oscuri lasciano solo percepire qualcosa in distanza, sono le risate di chi veglia e ci addita, che stolti a perderci in questo incubo. E che fortunati a trovare un’ancora di salvezza: la chitarra di Aidan Baker squarcia in due il cielo, quel puntino bianco che pareva svanire è ora luce di immensità. È Nadja, Nadezhda, è la speranza, la chiamata del risveglio. Rituals è stato un bel sogno, anzi un bell’incubo.

 

Rituals capitolo II: Nadja, Star Pillow, Troum, Mare di Dirac, Khn’shs. Sabato 14 ottobre. Macao. Cinqueuri.


[Zero2] Rock Valley festival.

Posted: 18 Luglio, 2014 | Author: | Filed under: larsen | Tags: , , , , , , , , , , , , , | No Comments »

La Rock Valley è un complesso basaltico caldo e privo di vegetazione. Un luogo dove le pietre sono dure da morire, ma che il sole riesce ancora a spaccare in due. Un posto grezzo e abrasivo, dove soltanto litri di birra ogni giorno permettono la sopravvivenza. Già, perchè la Rock Valley è un posto vivo, e che fa casino. E quando arriva l’estate te lo sbatte in faccia come fosse una sassata. Da venerdì a domenica, dal grunge di His Electro Blue Voice al diabolico duo Uochi Toki + Nadja, dalle chitarre di Fuzz Orchestra, Ufomammut e Lili Refrain al caleidoscopio di Doctor Cyclops e tanti altri ogni sera. A ribadire che la vita sprizza rumorosa come un fiore tra le rocce.

“Rock Valley festival 2014”: His Electro Blue Voice, Delta Sleep, Valerian Swing, Topsy the Great, Allan Glass, An Harbor (ven); Nadja & Uochi Toki, Fuzz Orchestra, Lili Refrain, Ufomammut, Rage Against the Sewing Machine, Oh Lazarus (sab); Doctor Cyclops, Mostro, Le Sacerdotesse dell’Isola del Piacere, Stephane Tv, Dendrophilia, The Spezials (dom). Da venerdì 18 a domenica 20 luglio. Piazza vittorio emanuele, Santa Maria della Versa (pv). Aggratis!


Live & Loud (026) – dove i pianeti a rotazione retrograda ci porteranno indietro nel tempo

Posted: 17 Luglio, 2013 | Author: | Filed under: larsen | Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | No Comments »

Ecco, siamo alla fine. Si chiude, fine, basta, stop. La messa è finita e andate in pace. This is the end, my only friend. Insomma, questa è l’ultima settimana in cui la città e le sue suburre si danno una botta di vitalità, dalla prossima bisognerà accontentarsi o spostarsi, qui si chiude.

Due sono già le chiusure previste per giovedì 18, una dietro l’altra: primo a chiudere è il negozio/atelier/galleria/laboratorio Gabbianacci, che si congeda in prima serata con il tribalismo digitale di Palm Wine. A seguire, c’è da attraversare tutta Milano in mezzo, arriva la conclusione della stagione di TRoK! alla Cascina Torchiera, con una serata dai volumi forti e dagli incontri azzardati, come quello tra la robotica degli Uochi Toki e il doom dei Nadja, che pare riesca addirittura a generare un disco insieme, in futuro. Read the rest of this entry »


[4/4] viaggio al centro della terra

Posted: 8 Novembre, 2012 | Author: | Filed under: larsen | Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | No Comments »

Esistono paesaggi molto diversi, nei vari mondi attraversati dal suono. Dagli inferi più bollenti e oscuri agli algidi spazi intergalattici, dove la gravità si estingue e le velocità si fanno talmente vorticose da farci viaggiare anche lungo la scala del tempo. Dagli inferi direttamente, senza passare dal via, arriva l’abbinata Nadja + OvO, due duetti a cavallo tra doom e rumore che bombarderanno i padiglioni auricolari dei presenti alla Cascina Torchiera (che in settimana festeggia i suoi 20 anni!) questa sera; un’orizzonte ben diverso si vedrà dall’isola di Macao, che chiude la sua settimana in musica con il duo italo-giapponese Kikuchi-Forges (oggi) e le intersezioni del trio jazz-rock Fracture (domani). Mentre il giovedì del Teatro dal Verme si apre alle 18.30 con il folk psichedelico di Josephine Foster.
Read the rest of this entry »