indice . . .

una cosa e’ il punto di fuga, un’altra il solido in prospettiva (aka Prospects to watch 2013)

Posted: gennaio 25th, 2013 | Author: | Filed under: pedallica | Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | No Comments »

questa settimana, con il tour down under e il tour de san luis, comincia davvero la stagione 2013. i numeri che vengono appiccicati sulle schiene sono numeri veri, e pure le schiene sono vere. cosi’ finisce anche il lungo inverno che, feticismo del fango a parte, e’ stato caratterizzato prevalentemente da un banchetto sanguinario nel quale si è strappata la carne al nuovo capro espiatorio del ciclismo.

nel ribadire la fede assoluta nella triade “bike, drugs & rock’n’roll”, tanto vale togliere il tappo a questa stagione e attaccare con una rubrica spudoratamenta copiatea da Inner Ring (sempre sia lodato): va ora in onda, quindi, l’elenco dei 15 corridori su cui metterò la lente di ingrandimento per questa stagione che viene, in un misto tra giovani semi-esordienti e non-più-giovani attesi al definitivo salto di qualità. poi se ne riparla a novembre. in ossequio ad un’antica rivalità contro l’alfabeto, l’elenco sarà esposto in ordine casuale.
Read the rest of this entry »


[C11] punto.

Posted: settembre 29th, 2011 | Author: | Filed under: pedallica | Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | No Comments »

sebbene me l’abbiano chiesto in pochi, ritengo sia importante rendere di pubblico dominio cio’ che penso del mondiale di copenhagen. perche’ e’ breve e semplice.

penso che abbia vinto un fenomeno, penso che sia stato un mondiale noioso perche’ il percorso era quello che era ma molto peggio e’ stata l’interpretazione di chi avrebbe potuto/dovuto fare una corsa tattica.

la mia lettura del mondiale di copenhagen si chiude qui, piu’ o meno. perche’ alcune cose andrebbero approfondite, a partire dalla luce. Read the rest of this entry »


tra la via roma e il nord

Posted: marzo 24th, 2011 | Author: | Filed under: pedallica | Tags: , , , , , , , , , , , , , , | No Comments »

ho rivisto la sanremo. l’ultima parte, almeno.
e benche’ i giorni passino e ormai si respiri gia’ aria di belgio, con i polmoni pieni della piccola anteprima del Dwars Door Vlaanderen vinto da un bravo Nuyens e illuminato dal sempre splendido Amorison di queste latitudini… latitudini d’olanda, dei mondiali su pista di apeldoorn che si aprono nel segno, manco a dirlo, di B&B, bobridge e bauge…

in tutto cio’ ho rivisto la sanremo, perche’ e’ stata una corsa che meritava di essere ripensata, perche’ una sanremo cosi’ non la si vedeva da diversi anni. non che sia mai stata noiosa,anche nelle sue annate piu’ prevedibili, quando il filo della corsa si dipanava in maniera lineare, c’era quella drammatica tensione a tenerti sempre in piedi. quest’anno stesso copione, ma piu’ casino. la vera novita’ della sanremo di quest’anno non e’ il risultato, ma quanto ha fatto discutere, per giorni, ovunque.
Read the rest of this entry »


mercredì avant-sanrem

Posted: marzo 16th, 2011 | Author: | Filed under: pedallica | Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 2 Comments »

E’ primavera, svegliatevi bambini… altrimenti Pippo Gilbert vi anticipa di sicuro, e non è detto che la cosa non avvenga anche se siete svegli. Un appello, non augurio, rivolto a tutto il gruppo, dopo la dimostrazione di stile e superiorità data dal vallone sul traguardo di Castelraimondo alla Tirreno-Adriatico. Secondo weekend vincente di fila in terra d’Italia, con lo sguardo lungo verso il terzo, verso quel Poggio che ha contribuito parecchio alla notorietà mondiale di Pippo negli ultimi anni.
E mentre la corsa dei due mari si conclude, premiando l’inarrivabile professionalità di Cadel Evans e mettendo in luce la strana coppia formata da Scarponi e da un incredibile Cunego (l’incredibile è il fatto che se le pedala davvero, sembra tornato indietro di 5 anni), il gruppo si chiede come riuscire a battere Gilbert a Sanremo. Read the rest of this entry »