indice . . .

[4/4] contra-addiction

Posted: 31 Ottobre, 2012 | Author: | Filed under: larsen | Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | No Comments »

Halloween non esiste; esiste solo il rock’n’roll. Il vento è cambiato; gli sgomberi e le mazzate invece restano gli stessi. Lo zen si fa metal. I morti muoiono; gli zombie risorgono e diventano tutti santi. Quella che separa ottobre da novembre è la notte delle contraddizioni, e nelle contraddizioni qui ci viviamo da tempo. Ci abbiamo fatto il callo, si potrebbe dire. La contraddizione tutta milanese è quella dell’imposizione della festa… ma solo quando la festa va bene, altrimenti la si chiude, anche a mazzate. Delle feste di questa notte ne potete leggere altrove, se vi interessano, altrimenti auto-esiliatevi sulla Luna, seguendo il Moon Duo sul palco del Leoncavallo. O cercate i migliori morti tra quelli risorti, ovvero gli Indigesti che celebrano la loro reunion al Lo-Fi. E ce n’è ancora, la stessa sera, c’è il dark-folk dei Vidi Aquam (al TNT) e l’incontro tra psichedelia e rumore con Luminance Ratio e Taras Bul’ba allo Spazio Concept.
Read the rest of this entry »


[4/4] suono e aria

Posted: 13 Agosto, 2012 | Author: | Filed under: larsen | Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , | No Comments »

Se la tregua olimpica si è chiusa ieri sulle note degli Who, la tregua musicale dell’agosto milanese non conosce riposo. Anzi, questo finale di agosto rappresenta tradizionalmente la fase del mutismo più assoluto. Cosa comprensibile, sia chiaro, perchè la città è deserta, basta affacciarsi alla finestra per accorgersene: le auto parcheggiate nella via saranno si e no 200, di queste soltanto 15 sono in doppia fila, e non più di una cinquantina su marciapiedi e strisce pedonali. Insomma, i milanesi sono in vacanza ed è inutile affannarsi per stanarli. Peggio per noi che stiamo qua a sudare. E allora, almeno cerchiamo suono e aria in qualche spazio all’aperto, stasera (lunedì 13) lo troviamo alla Cascina Torchiera, che ospita l’abbinata power-pop americana Everyone Everywhere e Chalk Talk…

… E poi arriva il punk, cara grazia, quello non si ferma mai. Non c’è stagione del nostro scontento in cui i suoni grezzi del punk e dell’hard-core non siano presenti, potrebbe mancare il deserto agostano? Read the rest of this entry »


[4/4] fire walk with me

Posted: 13 Luglio, 2012 | Author: | Filed under: larsen | Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , | No Comments »

Va tutto a fuoco, mettetelo a fuoco. Quelle che arrivano sono le ultime settimane prima del grande silenzio estivo, e sono caldissime: un rosario infuocato di appuntamenti da sgranare a grande ritmo, perchè scotta e va finito per tempo. La linea di fuoco comincia a distendersi stasera, venerdì 13, con la prima abbuffata. Meglio ridurre all’osso le proposte, chè altrimenti ci si ustiona. Si inizia da O’, dove alle 21 si esibisce la geniale violoncellista coreano Okkyung Lee; il tempo che finisca il concerto e via verso la tappa successiva, a scelta tra il live crauto-elettronico dell’ex-Can Jaki Liebezeit insieme a Burnt Friedman (all’Assab One) o la nuova mitragliata della Jon Spencer Blues Explosion (al Parco Teramo), da 20 anni una delle migliori live band sulla faccia di questo pianeta.
Read the rest of this entry »


[4/4] fuoco d’olimpia

Posted: 25 Maggio, 2012 | Author: | Filed under: larsen | Tags: , , , , , , , , , , , , , , , | No Comments »

Il 2012 è anno olimpico, al di là delle superstizioni dei Maya. E le Olimpiadi richiedono concentrazione, grande preparazione atletica, e ovviamente quintali di doping. Fate in modo di acquisire tutti e tre i requisiti necessari, perchè nei prossimi giorni si fa già sul serio.

Come per ogni Olimpiade che si rispetti, sono le competizioni con più prove ad iniziare per prime. Al Leoncavallo inizia una 3 giorni a cavallo tra musica, arte e serigrafia, si parte col botto tra il punk dei Total Chaos e il free-rock della Fuzz Orchestra, proseguirà il doppio set di Matita domani sera e chiuderà il weekend la curiosa abbinata tra The Piano Machine e fulkAnelli. Il decathlon è invece rappresentato da Japzitaly, una tripletta jazz italo-nipponica per raccogliere fondi per il Giappone post-tsunami: su tre palchi diversi (Ettore Conti venerdì, Palazzo Isimbardi sabato e Centro Corridoni domenica) si alterneranno un gran numero di jazzisti provenienti dai due paesi: Andrea Centazzo, Franco D’andrea e Sadao Watanabe tre nomi di spicco tra i tantissimi. Read the rest of this entry »


[4/4] holy shit

Posted: 26 Aprile, 2012 | Author: | Filed under: larsen | Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | No Comments »

Passato il 25 aprile, si avvicina il Primo Maggio… quella che, se fosse tra Fiandre e Roubaix sarebbe chiamata la “settimana santa” quest’anno riesce ad essere anche una piccola vacanza, con quel weekend in mezzo foriero di ponti più o meno lunghi. Ma non disperi chi resta a Milano, la città si è ridestata con la primavera e promette di non adagiarsi nemmeno davanti al timore che i suoi cittadini siano troppo impegnati in code autostradali. Insomma, il calendario è ancora ricco, e tanto vale ficcarcisi.
Read the rest of this entry »


[4/4] fine ripresa

Posted: 19 Marzo, 2012 | Author: | Filed under: larsen | Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | No Comments »

E dopo tanto magnare vennero il caffè, l’amaro, il grappino, il limoncino, il cynarotto, il pastis, la sambuca, il nocino e la digestione. Dopo due settimane di scorpacciate sonore la primavera si apre sonnacchiosa, con una settimana di appuntamenti più radi, ma nondimeno di qualità. L’incipit è già stasera, tra poche ore (scusate il ritardo), allo Spazio Concept, dove Neoma presenta il live di Grouper, ed è un attacco molto poco primaverile, si tratta di suoni rarefatti ed onirici, dove più che il gelo dell’ambient è il calore dei deserti messicani ad avvolgerti, annientarti, sopraffarti. La accompagna Crisne, alter-ego di Francesca Marongiu che si ripeterà domani sera (martedì 20) a Ca’ Blasè con il suo progetto principale Architeuthis Rex. Nel frattanto questo lunedì sera si fa accogliente anche ad O’, dove Micheal Doneda & Alessandra Rombolà partono in esplorazione verso un pianeta ignoto di ceramiche, fiati e oggetti.

Read the rest of this entry »


[4/4] in equilibrio su un crinale

Posted: 18 Gennaio, 2012 | Author: | Filed under: larsen | Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | No Comments »

Parlare di hard-core è sempre complicato, perchè da una parte genera insopportazione per la sua brutalità, dall’altra vive nella fascinazione di qualcosa di ideale, di violenza, autoproduzione, schiettezza. Ma l’hard-core non è un genere musicale, è un’attitudine, come il rock’n’roll. Un’attitudine che raccoglie entrambe le facce di questa medaglia, e da cui in fondo ci si è passati tutti, in un modo o nell’altro. Per chi lo odiasse o per chi lo amasse, questo freddo finale di gennaio è un concentrato di HC che ci porta un manipolo di nomi d’altri tempi: a svettare su tutti c’è la furia grind dei londinesi Discharge (sabato 21 all’Honky Tonky di Seregno) cui rispondono i riuniti Scream, che sul palco del Leoncavallo (venerdì 27) saranno accompagnati dai Kina, nome nobile del punk italiano. Nome storico come quello dei Nabat, che mercoledì 25 mettono a dura prova addirittura il palco della Zam (con Vibrators e Atrox). Anomalo e oscuro è invece l’HC dei Dispute, che sabato 21 (ancora) saranno alla Ligera, mentre Alec Empire (dj set al Magnolia venerdì 27) ha addirittura chiamato Digital Hardcore l’etichetta con cui per anni ha dato fuoco all’Europa. E siccome l’hard-core non è solo punk, in questo inverno c’è spazio pure per la sua faccia hip-hop, diretta e brutale come quella di Noyz Narcos e dei Dope D.o.d., ancora al Leoncavallo, sabato 28. Si salvi chi può.
Read the rest of this entry »


[4/4] insolvenza groove

Posted: 15 Dicembre, 2011 | Author: | Filed under: larsen | Tags: , , , , , , , , , , , , , , | No Comments »

Con l’inverno che porta alla fine dell’anno arrivano Babbo Natale, Gesù Bambino, le manovre finanziarie, i cinepanettoni, quelli che vogliono andare a sciare… e Immanuel Casto. Lui, il re del porn groove, è quello che la suora dell’oratorio ha sempre additato come uno da evitare, salvo poi bramarlo nei suoi sogni più umidi. E’ l’alternativa naturale, l’unica realistica forse, al governo dell’austerity, quello che all’aumento dello spread risponderebbe con un’orgia di larghe intese, capace di portare nella stessa ammucchiata la Bindi e Gasparri. E con la fine dell’anno riporta a Milano il suo show, un comizio radicale di electro e pornografia, più anticlericale di qualsiasi Natale. Lo fa proprio a ridosso della festa del bambin Gesù, il 23 dicembre ai Magazzini Generali, tanto per non far mancare nulla a queste festività.

Giornate a cui, invero, manca davvero tanto: il calendario musicale di questa seconda metà di dicembre è rarefatto e poco fantasioso, bisogna aspettare la Befana per riprendersi, come ormai d’abitudine. Read the rest of this entry »


[4/4] apocalypse now

Posted: 29 Giugno, 2011 | Author: | Filed under: larsen | Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | No Comments »

Il luglio della galleria O’ è dedicato interamente al genio di John Cage. Grazie a Die Schachtel ci saranno 15 giorni di esposizione di dischi, foto, video e partiture dedicate al grande maestro. Il luglio di Milano invece è dedicato alle mazzate nei denti. E a questo giro si parla di Mazzate con la M maiuscola, ai massimi livelli, a scala mondiale, addirittura. Già perchè il 6 luglio succede che l’evento rock degli ultimi anni passi persino da qua. Sembra incredibile, e invece l’orribile Fiera di Rho il 6 luglio ospiterà lo splendido caos dei Big 4. Se avete 75 euri a disposizione, investiteli; se non ce li avete, rubateli, chiedete un prestito, scavalcate, fate una rapina, ma non rischiate di vivere il resto della vostra vita con il rimorso di esservi persi questa cavalcata. Aprono gli Anthrax, e vabbè. Seguono i Megadeth, che hanno perso tanto smalto quanto ne ha guadagnato il rincoglionimento pseudo-religioso di Dave Mustaine. Chiudono i Metallica, che siamo d’accordo che saranno quasi 20 anni che non fanno un bel disco, ma hanno tracciato quel solco profono profondo nella storia, che sul fondo del baratro apertosi dal solco ci sono più cadaveri che in una foiba. In mezzo tra gli ultimi due, il caos. Gli Slayer sono probabilmente la più grande rock band in attività. Serve altro? Read the rest of this entry »


[4/4] possible settings

Posted: 10 Dicembre, 2010 | Author: | Filed under: larsen | Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 1 Comment »

Gli approcci naturali alla musica libera sono due, non di più: quello del probabile e quello del possibile. Il primo si inscrive nelle strutture, dove il cammino è segnato, e ciò che si può incontrare può suscitare meraviglia ma non stupore. Il possibile è il percorso delle porte aperte, dove tutto può accadere perchè la struttura altro non è che il calcio in culo di partenza, e poi sarà la strada a decidere ciò che può e non può accadere.
Amirani Recors è una di quella realtà virtuose della peninsula che alla musica fa tanto tanto bene da sempre; il suo capitano Gianni Mimmo (uno dei maestri del free jazz locale) ha pensato bene di festeggiare il primo quinquennio di Amirani con un’intera giornata di “scambio generativo e intelligente”. Read the rest of this entry »